Seleziona una pagina

Il radiatore dell’olio è uno scambiatore di calore che è caratterizzato da alette di raffreddamento; il suo compito è quello di raffreddare l’olio del motore e in alcuni particolari casi quello di raffreddare l’olio della trasmissione, in particolare in quei veicoli impiegati per il traino, quindi di preservare il funzionamento e l’integrità della trasmissione stessa. Nei motori di serie non è indispensabile il suo utilizzo, in quanto il sistema di raffreddamento impiegato è assolutamente sufficiente per contenere il calore generato dal motore, ma diventa essenziale in tutti quei propulsori che adottano un rapporto di compressione elevato, che sono elaborati o in cui il circuito dell’olio compie ripetuti e complessi percorsi per lubrificare e raffreddare i cinematismi. L’olio del relativo circuito a causa degli attriti tipici di un motore a combustione interna si scalda e se non viene correttamente raffreddato perde le proprietà lubrificanti e di raffreddamento fino al punto in cui sono totalmente compromesse con conseguenti danni al motore. E’ indispensabile eseguire il cambio dell’olio come da specifica del costruttore per evitare la formazione di morchie indesiderate nel circuito e conseguentemente che il radiatore si intasi; anche gli impatti con i detriti del manto stradale possono compromettere il corretto funzionamento del radiatore dell’olio.

A cosa serve il radiatore dell’olio

Per tenere sotto controllo la temperatura dell’olio che è necessario per il corretto funzionamento del motore e dei sottosistemi è necessario un radiatore dell’olio. Gli scambiatori dell’olio non sono concepiti per funzionare solo ed unicamente con il circuito dell’olio principale, ma anche per interagire con il circuito dell'olio del cambio automatico o della trasmissione e dei sistemi del servosterzo. Questo perché le temperature troppo elevate che può raggiungere l’olio può sensibilmente degradarne le proprietà chimiche, impedendo la corretta lubrificazione degli organi meccanici che potrebbero danneggiarsi. Il radiatore dell’olio può essere progettato in modo da scambiare il calore o direttamente con l’aria o attraverso il refrigerante tipico del circuito di raffreddamento del motore.

Come funziona il radiatore dell’olio

L’olio nel motore necessita di essere raffreddato ad una temperatura ottimale in modo che possa portare via il calore prodotto dal propulsore e al contempo lubrificare correttamente e adeguatamente le parti in movimento. Se l’olio raggiunge temperature troppo elevate può perdere le proprie caratteristiche e soprattutto non è più in grado di dissipare il calore prodotto dal motore con il conseguente rischio di danneggiare il motore.
I motori di serie sono progettati e concepiti per non surriscaldare nel normale utilizzo quotidiano, ma se siamo di fronte ad un propulsore modificato e preparato, oppure ad veicolo impiegato per trainare pesanti carichi come ad esempio le roulotte è consigliabile adottare un radiatore dell’olio per mantenere le temperature del lubrificante entro i limiti e fornire un raffreddamento supplementare.

 

Radiatore olio Scambiatore di calore

Uno scambiatore di olio

Termostato radiatore olio

Similmente a quanto accade nell’impianto di raffreddamento principale, in cui il liquido refrigerante non deve essere raffreddato troppo in quanto il motore deve lavorare alla giusta temperatura, anche l’olio deve seguire lo stesso comportamento e non deve essere fatto circolare all’interno del radiatore continuamente. Per evitare il problema spesso si interpone un termostato in grado di far circolare l’olio attraverso il radiatore solo quando raggiunge determinate temperature.

Modelli di radiatore olio

Meat & DORIA ha introdotto in catalogo oltre 100 codici di radiatori olio che possono essere impiegati per molteplici applicazioni. Si tratta di raffreddatori che possono essere installati e collegati tra il filtro dell’olio e il basamento, oppure possono fungere da estensione per il basamento o la scatola del cambio; alcuni modelli vengono offerti insieme al filtro dell’olio, mentre tutti i modelli disponibili sono realizzati per scambiare il calore attraverso il refrigerante del circuito di raffreddamento.

Pin It on Pinterest

Share This