Seleziona una pagina
In questo articolo descriveremo come procedere alla sostituzione della valvola egr. Ricordiamo che dal nostro negozio di vendita di auto ricambi on line trovate tutti i ricambi per la vostra auto per qualsiasi marca e modello. A motore spento: A) Dopo aver scollegato la valvola da sostituire, collegare l’EGR “nuova” al solo spinotto senza montarla nell’apposita sede. B) Posizionare la chiave in posizione ON (quadro strumenti acceso). L’EGR si deve aprire (si vede chiaramente il movimento della valvola). Sul tester diagnostico appariranno i seguenti dati: 1% valvola chiusa per poi passare a 100% valvola aperta. C) Dopo aver eseguito le istruzioni dei punti A e B, montare la nuova valvola nella sua apposita sede. Posizionare la chiave in posizione ON sempre a motore spento, sul tester appariranno i seguenti dati: 1% valvola chiusa per passare a valori di circa 35÷40% valvola aperta. Dopo circa 60÷70 secondi la valvola si chiuderà e tornerà in posizione chiusa (1%). Il passo successivo è la verifica del funzionamento con Motore Acceso ed in temperatura (liquido refrigerante a circa 90°C) Con il motore a regime di minimo la valvola EGR deve dare sul tester diagnostico un valore di 1% (EGR chiusa), a medio carico il valore deve attestarsi su circa 35÷40% (EGR aperta) ritornando poi al valore minimo 1% dopo circa 60÷70 secondi; se è superata la soglia dei 100 secondi circa il sistema darà errore. Un’ulteriore verifica si può effettuare mantenendo il motore a medio carico (valvola EGR aperta e valore sul tester di 35÷40%) per poi passare immediatamente a pieno carico (pedale acceleratore a termine corsa): in tale condizione la valvola EGR si dovrà chiudere istantaneamente e si dovrà leggere il valore 1% sul tester. Qualora nei casi descritti in precedenza (A e B) non si verificasse il corretto funzionamento della valvola EGR, è necessario effettuare una diagnosi attiva con il tester, in modo tale da azionare la valvola (almeno 2 volte), dopodiché si procederà con il montaggio sul motore. Nel caso in cui il tester non avesse la funzione di diagnosi attiva procedere come segue: 1)Se la valvola ha il connettore con 2 PIN, stimolarne ad intermittenza l’apertura con un’alimentazione a 12V e una massa (positivo e negativo sui pin della valvola), la valvola deve aprire e chiudere a seguito di tale impulso. 2)Se la valvola ha il connettore con 5 PIN (con sensore di posizione), stimolare come descritto al punto precedente i PIN 1 e 5. Procedura di adattamento manuale: 1-Far scaldare il motore fino a temperatura (deve attaccarsi due volte la ventola). 2-A ventola ferma accelerare alcune volte fino a medio carico, quindi ritornare a regime di minimo. 3-Accelerare due volte dando il massimo carico (pedale acceleratore a fine corsa) e ritornare a regime di minimo, attendere 60 secondi e spegnere motore e quadro strumenti. 4-Posizionare e mantenere la chiave in posizione ON (quadro strumenti acceso) per più di 120 secondi. Qualora l’adattamento non fosse ancora avvenuto effettuare una prova su strada del veicolo e cancellare eventuali errori presenti. N.B. alcune auto hanno centraline con autoapprendimento da tester diagnostico, è necessario quindi procedere tramite tester e far sì che la valvola sia riconosciuta dal la centralina.

Pin It on Pinterest

Share This