Seleziona una pagina

Se dopo aver sostituito per un malfunzionamento la valvola EGR riscontriamo un comportamento anomalo del veicolo, come ad esempio vedere una consistente fumosità allo scarico, sentire strattonare il motore soprattutto in fase di accelerazione e scoprire che suddetta valvola si è meccanicamente bloccata, è necessario indirizzare la propria attenzione non ad un presunto difetto di fabbricazione della valvola appena sostituita, ma ad un guasto relativo ai componenti che costituiscono il circuito del ricircolo dei gas di scarico o quello di aspirazione.

Vavola EGR

Incrostazioni dovute a residui carboniosi all'interno della Valvola EGR

Sentire il motore strattonare in fase di accelerazione è il sintomo che la valvola EGR non è del tutto chiusa; questo comportamento è causato dalla presenza eccessiva di incrostazioni che vanno a depositarsi sulle pareti dello stelo del piattello e non consentono allo stesso un movimento fluido, causandone la non corretta e completa chiusura. L’incrostazione dello stelo è causata da numerosi depositi carboniosi, che solitamente hanno origine da una carburazione eccessivamente grassa. In queste condizioni i gas di scarico sono carichi di residui incombusti che si depositano sullo stelo della valvola EGR e ne impediscono il corretto funzionamento.
Vedere una consistente fumosità allo scarico è il sintomo di un rapporto stechiometrico non corretto; il problema non è direttamente correlato al malfunzionamento della valvola EGR, se non nella misura in cui questa si trovi nell’impossibilità di lavorare correttamente e quindi di aprire e chiudere completamente senza incontrare ostacoli.
Il blocco meccanico della valvola EGR in apertura, causa difficoltà nella messa in moto del motore e ruvidità e strappi in fase di accelerazione; questi difetti nella maggior parte dei casi, sono causati dal blocco meccanico della valvola EGR. In questi casi è buona norma procedere ad una operazione di pulizia certosina e di diagnostica ed è fortemente sconsigliato procedere autonomamente senza lo sguardo attento di personale esperto.
Quando ci accingiamo a smontare una presunta Valvola EGR difettosa, è buona norma controllare le condizioni del corpo in ghisa e della bobina; se risultano eccessivamente ricoperti da incrostazioni dovute a depositi carbonioso, la sola sostituzione della valvola EGR non risolverà il problema che affligge il veicolo. In questo caso è necessario controllare la sonda lambda, gli iniettori e l’impianto di aspirazione.
Prima di sostituire la valvola EGR è consigliabile pulire il circuito del ricircolo dei gas di scarico, sia dalla parte dello scarico che da quella di aspirazione. L’operazione è indispensabile in quanto se non rimossi, i detriti potrebbero depositarsi nuovamente sullo stello della valvola EGR e conseguentemente causarne il blocco.
Subito dopo aver sostituito la Valvola EGR è fondamentale accertarsi che venga correttamente riconosciuta dalla centralina motore e verificare che sia correttamente comandata lungo tutta la corsa consentita.

Pin It on Pinterest

Share This